tecnica shabby chic

Shabby Chic: la tecnica per recuperare vecchi mobili

Vuoi rimodernare vecchi mobili dando loro una nuova personalità? non c’è niente di meglio dello stile Shabby Chic per farlo.

La tecnica che andremo ad utilizzare si chiama decapé, una tecnica francese decorativa le cui origini risalgono all’epoca di Luigi XV, la quale viene utilizzata per dare un effetto di invecchiamento ed usura al legno.

Grazie a questa tecnica è possibile lasciare intravedere le venature del legno o il colore della vernice sottostante.

Può essere applicata su diversi piani come porte, finestre, mobili, cornici e qualsiasi superficie in legno.

Che cos’è lo Shabby Chic?

Il termine Shabby Chic è stato coniato dalla designer americana Rachel Ashwell, la quale ha voluto indicare il contrasto appunto di un effetto romantico tra l’eleganza e l’usura.

I colori chiari si notano in superficie mentre quelli più scuri affiorano sotto: in questa tecnica i colori pastello sono d’obbligo.

E’ fondamentale scegliere il mobile giusto: da privilegiare sono quelli molto lavorati, con bugne, fregi e intarsi.

Non sono adatti i mobili lineari e moderni, anzi si può farlo, ma non si otterrà mai lo stesso effetto.

Come realizzare la tecnica Shabby Chic fai da te

Cosa ti occorre: paglietta metallica abrasiva o carta abrasiva a grana grossa, vernici acriliche satinate, pennelli, candela, cera neutra.

  • Inizia preparando la superficie carteggiandola leggermente con una spazzola di rame, cercando di seguire il più possibile le venature del legno: in questo modo simulerai l’invecchiamento.
  • Stendi una mano di pittura acrilica.
  • Quando il colore sarà asciutto, strofinare la candela nello stesso senso della venatura.
  • A questo punto stendete un’altra mano di pittura acrilica, questa volta però più densa e coprente, di un colore che contrasti con il precedente.
  • Una volta che il colore è ben asciutto, strofinare la superficie con l’aiuto di una paglietta metallica abrasiva, sempre seguendo le venature, cercando di rimuovere, nei punti in cui si è depositata la cera, l’ultima mano di pittura acrilica, in modo da far affiorare il colore della prima mano.
  • Potete completare il lavoro stendendo, come finitura protettiva, della cera neutra da lucidare una volta asciutta.

La finitura Craquelet e i falsi invecchiamenti

Puoi ultimare un mobile realizzando una finta craquelé, ossia un finto intreccio di piccole crepe che è solito trovare sulle superfici di dipinti antichi.

Questa tecnica si diffuse appunto verso la fine del settecento, quando la tendenza era proprio quella di arredare con oggetti dal richiamo antico, riproducendo le crepe tipiche dei quadri.

Queste crepe ad oggi si ottengono grazie all’utilizzo di prodotti specifici che il mercato offre, scegliendo anche i requisiti che la screpolatura dovrà avere.

La Casa dei Tuoi Sogni è specializzata nella tecnica Shabby Chic e nel recupero del vecchio trasformandolo in un bellissimo e moderno arredamento, ecco il nostro ultimo progetto realizzato con la tecnica Shabby Chic:

tecnica shabby chic tecnica shabby chic

Sei interessato ad un progetto simile?

arredamento la casa dei tuoi sogni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here