ottimizzare lo spazio dell'appartamento

Come realizzare un arredamento Open Space per la zona giorno

La zona giorno si pone sempre più spesso lo scopo di creare un ambiente in cui la zona living (cucina e soggiorno) convivono in un unico open space.

Un open space però, dovendo sfruttare al meglio gli spazi, dev’essere progettato  in modo che le 3 funzioni principali che deve accogliere siano evidenziate e distinte e con la giusta collocazione.

Il primo step da fare per progettare un open space è individuare le 3 funzioni:

  • Zona cucina
  • Zona pranzo
  • Zona salotto/relax

Dopo aver individuato l’angolo della cucina, non rimane che decidere come esso si integri con il resto dell’ambiente.

Arredamento Open Space: cucina protagonista

Partiamo da qui perché è una parte della casa con esigenze particolari, sia per le dimensioni, visto gli elementi che deve contenere, sia per tutta la componente impiantistica che si porta dietro.

In caso di ristrutturazione, è importante definire la tipologia di cucina che si vuole realizzare per capire poi quali modifiche applicare.

In caso di Open Space la scelta ricade su una cucina a isola.

In tal caso, è opportuno fare attenzione a :

  • Demolizioni e/o costruzioni: se decidiamo di ristrutturare la zona giorno e trasformarla in open space, dobbiamo definire le porzioni esatte di tramezzi interni da demolire per poter creare così un ambiente unico o da costruire in caso risulti utile una spalletta di appoggio.
  • Distanze: l’arredamento di una cucina ad isola non ha bisogno di grandi spazi ma fate attenzione a lasciare almeno 80 cm tra l’isola e la porzione di cucina antistante per permettere l’apertura dei cassetti, antine e sportelli del forno o della lavastoviglie. Inoltre, per consentire la fruibilità dell’ambiente è necessario lasciare almeno 70 cm intorno all’isola, in modo da assicurare i passaggi.
  • Sviluppo della cucina: definita la porzione di ambiente dedicata alla cucina con isola, chiariamo le funzioni che si vogliono portare sul bancone: cottura, lavaggio o un semplice appoggio?
  • Tavolo da pranzo: in un open space dove la cucina dialoga con lo spazio living, è consigliato un tavolo da pranzo che attiri l’attenzione: tavoli arredo di design e ricercati per valorizzare al meglio l’aspetto estetico dell’open space. Anche qui è opportuno prestare attenzione alle distanze: ogni posto occupa 60/70 cm in larghezza, la profondità occupata da una persona  seduta è pari a 50 cm dal bordo del tavolo e per consentire ad una persona di alzarsi e sedersi comodamente, è consigliato lasciare uno spazio di almeno altri 25cm, per un totale di 75 cm dal bordo del tavolo.

Arredamento Open Space: La zona soggiorno

Ultima, ma non meno importante è la progettazione della zona da dedicare al salotto, in cui pensare a dove e come collocare il divano e la tv.

Così come per la cucina, la posizione delle prese elettrice e della tv, può influenzare la scelta della disposizione degli arredi.

Questo progetto verte sulla rigenerazione di un appartamento a Padova, nel quale in accordo con la cliente si è pensato un arredamento, dalle finiture moderne ed industrial, che permetta di rafforzare l’open space della zona giorno con la cucina e il soggiorno.

Il progetto è caratterizzato quindi da una cucina lineare con isola, di fronte alla quale una parete attrezzata porta dal soggiorno fino ad una zona caratterizzata da pouf e da una parete verde, in cui la sfera personale è messa in primo piano.

Se desideri progettare un arredamento open space su misura, senza diventare matto per le dimensioni introvabili, La Casa Dei Tuoi Sogni saprà come aiutarti grazie all’arredamento artigianale su misura:

arredamento la casa dei tuoi sogni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here